Visualizza articoli della categoria:

ago 05 2009

5.15 – Personalizzare lo sfondo dei grafici in Excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:25

MODIFICARE LE DIMENSIONI DEL GRAFICO

Ogni grafico creato con excel è composto da vari oggetti.
Per conoscere il nome dei vari oggetti che compongono il grafico, è
sufficiente posizionare il puntatore sopra il grafico.
A seconda dove posizioni il puntatore, dopo circa un secondo, appare un
messaggio con la descrizione del nome dell’oggetto:

  • Area del grafico
  • Asse delle categorie
  • Asse dei valori
  • Serie
  • Leggenda
  • Area del tracciato
  • Griglia principale dell’asse dei valori.

Per dimensionare (ingrandire o rimpicciolire il grafico),

  1. uando viene visualizzato “Area del grafico” clicca per selezionare l’intero grafico. Appariranno dei quadratini sui bordi del grafico. Questi quadratini sono chiamate “maniglie”.
  2. Porta il puntatore sopra una di queste maniglie fino a quando si
    trasforma in una doppia freccia divergente
  3. clicca e mantenendo premuto il pulsante, sposta il mouse nella
    direzione desiderata. Verso il centro del grafico per rimpicciolire oppure verso l’esterno per
    ingrandire.
  4. Rilascia il pulsante del mouse.

CAMBIARE LO SFONDO DELL’AREA DEL GRAFICO

  1. Posiziona il puntatore sopra l’Area del grafico.
    Ricordati di aspettare un secondo per visualizzare il contenuto del
    messaggio e quindi verificare di essere sopra l’Area del grafico.
  2. Fai doppio clic ( in rapida successione).
    Verrà aperta la finestra di dialogo “Formato area grafico”.
  3. Dalla Finestra di dialogo scegli le opzioni desiderate e quindi clicca
    sul pulsante OK.

Più dettagliatamente:
dalla scheda Motivo, puoi cambiare il Bordo del grafico.

  1. Clicca sul triangolino nero a lato, e dal menu a discesa clicca sullo
    stile o il colore o sullo spessore desiderato.
  2. eleziona le caselle di controllo “Ombreggiato” e/o “Angoli
    arrotondati”, per avere i rispettivi effetti. Oppure,
  3. eleziona il pulsante di opzione “Assente” per togliere i bordi al
    grafico. Per cambiare il colore dello sfondo del grafico,
  4. Clicca su un quadratino colorato oppure,
  5. scegli l’opzione “Assente” per rendere l’area del grafico trasparente.
    Per vedere la trasparenza, dopo aver cliccato su OK deseleziona il grafico
    cliccando su una cella del foglio di lavoro.

INSERIRE UNO SFONDO COLORATO CON SFUMATURE AL GRAFICO

  1. Posiziona il puntatore sopra l’Area del grafico
  2. fai doppio click
  3. dalla scheda “Motivo” clicca sul pulsante “Riempimento…”. Si apre un’altra finestra di dialogo.
  4. Dalla scheda “Sfumature” clicca sull’opzione “Due colori”
  5. dai menu a discesa “Colore 1” e “Colore 2” scegli i colori
  6. clicca su una delle opzioni di sfumatura (ad esempio “Da un angolo”)
  7. clicca su una delle quattro Varianti
  8. clicca su OK
  9. clicca su OK.

INSERIRE UN’IMMAGINE DI SFONDO AL GRAFICO

  1. Posiziona il puntatore sopra l’Area del grafico
  2. fai doppio click
  3. dalla scheda “Motivo” clicca sul pulsante “Riempimento…” Si apre un’altra finestra di dialogo.
  4. Clicca sulla scheda “Immagine”
  5. clicca sul pulsante “Seleziona immagine…”
  6. fai doppio clic sull’immagine desiderata. Potrai selezionare subito l’immagine se la tua cartella immagini del tuo disco
    fisso ne contiene. Altrimenti leggi “Salvare immagini dal Web” dal Passo 7.7
    del presente libro, e dopo aver riempito la tua cartella di immagini, prosegui
    la lettura di questa pagina.
  7. Clicca su OK
  8. clicca su OK.

Questo potrebbe non bastare, perché l’immagine è coperta dall’Area del
tracciato.
Allora prosegui in questo modo:

  1. posiziona il puntatore sopra l’Area del Tracciato (al centro del grafico)
  2. fai doppio click
  3. clicca sull’opzione Area – “Assente”
  4. clicca su OK.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.14 – Creare grafici con excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:22

CREARE UN GRAFICO

Ecco come creare un grafico velocemente.

  1. Crea una tabella e inserisci dei dati
  2. seleziona dalla cella A2 alla cella B5
  3. dalla barra dei menu clicca su “Inserisci”
  4. dal menu a discesa, clicca su “Grafico”
  5. dalla Finestra di dialogo “Creazione guidata Grafico”, clicca sul comando “Fine”.

Il grafico è stato creato.

Esiste un modo ancora più veloce per creare un grafico.

  1. Seleziona le celle dei dati
  2. premi il tasto “F11” da tastiera.

Verrà creato un grafico su un nuovo foglio di lavoro.

AGGIUNGERE DATI AL GRAFICO

Prova ora, a cambiare i dati inseriti nelle celle.
Dopo aver confermato l’immissione dei nuovi dati con il tasto “invio”,
vedrai il grafico aggiornarsi automaticamente.

Ma se devi aggiungere dati su nuove celle, il grafico non li considera.

Per aggiungere i nuovi dati al grafico,

  1. seleziona con un clic il grafico. Vedrai la tabella dei dati contornata da bordi colorati.
  2. Posiziona il puntatore sull’angolo in basso a destra della tabella, in modo che venga trasformato in una doppia freccia divergente.
  3. Clicca e mantieni premuto il pulsante del mouse e
  4. trascina a destra fino a comprendere i dati inseriti
  5. rilascia il pulsante del mouse.

Il grafico è stato aggiornato con i nuovi dati.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.13 – Riempire automaticamente le celle in Excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:20

IL RIEMPIMENTO AUTOMATICO

Se hai eseguito gli esercizi del Passo 5.12, avrai probabilmente notato quanto
può diventare noioso inserire le formule una ad una.
Bene, con il riempimento automatico, puoi inserire una sola formula, ed in 1
secondo inserire 10, 100, 1000 formule “uguali”.

INSERIRE FORMULE IN UN SECONDO!

Inserisci dei valori nella celle da A1 a B4.

Nella cella C1 digita la formula “=A1+B1″ e premi invio.
Attiva la cella C1.

Osserva: nella cella attiva vedi un quadratino nero in basso a destra.
Posiziona il puntatore sul quadratino, fino a quando il puntatore si
trasforma in una crocetta nera (fina).

Clicca, tieni premuto il pulsante del mouse e trascina in basso fino alla
cella C4 e rilascia.

… E come per “magia” le formule sono state create.
Attiva le celle una ad una ed osserva nella barra della formula, come le
formule sono state create.

RIEMPIRE GIORNI, MESI E … TESTO

Con il riempimento automatico, puoi trascinare, non solo formule, ma
qualsiasi valore o testo, ed alcuni riempimenti hanno effetti sorprendenti !

Digita in A1 “lunedì” e premi invio.
Riattiva la cella A1. Posiziona il puntatore sul quadratino in basso a
destra, trascina in basso (vale anche a destra) e rilascia.
In un “colpo” solo hai inserito tutti i giorni della settimana.

Tutto questo, lo puoi fare anche per i mesi e per tanti altri tipi di parole.

TRASCINARE NUMERI

Con i numeri, il riempimento automatico, funziona diversamente.

Digiti in A1 “1″ e premi invio.
Attiva la cella A1 e trascinala usando il riempimento automatico.
Cosa succede?
Vengono creati una serie di uno.
Forse ti aspettavi la progressione 1, 2, 3, 4 … !
Nessun problema, puoi creare la progressione usando il pulsante “destro” del mouse.

  1. Digiti in A1 “1″ e premi invio.
  2. attiva la cella A1
  3. posiziona il puntatore sul quadratino in basso
  4. clicca con il pulsante destro (d e s t r o) e trascina in basso
  5. rilascia il pulsante del mouse. Si apre un menu.
  6. Clicca sulla voce “Serie …”. Si apre la finestra di dialogo “Serie”.
  7. Clicca sul pulsante “OK”. Ottieni così la progressione dei numeri incrementati di una unità.
    Se invece vuoi ottenere una serie di numeri, incrementata di 2 unità,
    ovvero, vuoi ad esempio ottenere la serie 1, 3, 5, 7, 9 … e così via,
  8. prima di cliccare “OK” dalla finestra di dialogo “Serie”
  9. igita nella casella “Valore di incremento” il numero 2.

INSERIRE SOLO I GIORNI FERIALI

Con il riempimento automatico puoi anche inserire solo i giorni feriali (da
lunedì a venerdì, escludendo quindi il sabato e la domenica) tra un intervallo
di date note. Vediamo come.

  1. Nella cella A1 digita la data iniziale (nell’esempio: 01/03/2004) e premi
    invio
  2. riattiva la cella A1
  3. posiziona il puntatore sull’angolino in basso della cella
  4. quando il puntatore si trasforma in una crocetta nera fina
  5. clicca e tieni premuto il pulsante DESTRO del mouse e trascina in basso (fino alla 100^ riga o anche oltre!)
  6. rilascia. Si apre un menu.
  7. Scegli la voce “Serie …”. Si apre la finestra di dialogo “Serie”.
  8. Seleziona l’opzione “Giorno feriale”
  9. inserisci la data finale sulla casella “Valore limite”(ad esempio 30/04)
  10. clicca su OK.

Ora per spostarti velocemente sulla data finale,
tieni premuto il tasto CTRL da tastiera e clicca sul “tasto cursore giù” (sempre da tastiera).

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.11 – Creare formule e allargare colonne in Excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:15

LA MIA PRIMA FORMULA

Digita nella cella A1 “12″.
Digita nella cella B1 “27″.
Seleziona ora, la cella C1 e digita “=A1+B1″ e premi invio.

Hai creato la tua prima formula.
Nella cella C1 ora vedi il risultato della somma della cella A1 più la cella B1.
Vedi un numero.
E la formula che hai scritto dove è finita ?
Fai un click sulla cella C1 (selezionala) e osserva la barra della formula.
Cosa vedi? … La formula che hai appena digitato.

Digita ora, altri numeri sulle celle A1 e B1.

Vedrai che automaticamente il risultato della formula in C1 cambia.

CREARE FORMULE CON IL MOUSE

Prima hai creato una formula digitandola tutta da tastiera, però esiste un
modo più semplice e a prova di errore per creare una formula.

Cancella il contenuto della cella C1, seleziona la cella C1 e

  1. digita da tastiera
  2. clicca sulla cella A1

    Passo 5.10 – Spostarsi tra le celle e fissare i dati

  3. digita “+” da tastiera

    Passo 5.10 – Spostarsi tra le celle e fissare i dati

  4. clicca sulla cella B2
  5. premi invio da tastiera.

CREARE FORMULE SOLO CON TASTIERA

Esiste anche un modo efficace di creare formule usando solo la tastiera.

Cancella il contenuto della cella C1, seleziona la cella C1 e

  1. digita da tastiera
  2. premi il tasto cursore sinistro due volte (fino a selezionare la cella A1)
  3. digita “+” da tastiera
  4. premi il tasto cursore sinistro una volta (fino a selezionare la cella B1)
  5. premi invio da tastiera.

SOMMARE PIU’ CELLE

Se ora hai bisogno di sommare tutte le celle da C1 a C4, potresti creare la
seguente formula in C5: =C1+C2+C3+C4.
Ovvero, seleziona la cella C5 e

  1. digita da tastiera
  2. clicca sulla cella C1
  3. digita “+” da tastiera
  4. clicca sulla cella C2
  5. igita “+” da tastiera
  6. licca sulla cella C3
  7. digita “+” da tastiera
  8. clicca sulla cella C4
  9. premi invio da tastiera.

Ma tutto questo è molto noioso e tedioso…!

LA SOMMA AUTOMATICA

In excel esiste la funzione SOMMA AUTOMATICA che ti aiuta a sommare
celle adiacenti in modo veloce e sicuro. Vediamo come.
Cancella il contenuto della cella C5.

  1. Seleziona la cella C5
  2. dalla barra degli strumenti standard clicca sull’icona somma automatica
  3. premi invio da tastiera.
  4. < /ol <
    Lo stesso risultato potevi ottenerlo digitando da tastiera =SOMMA(C1:C4) .

  5. A SOMMA AUTOMATICA 2° METODO

    Un altro metodo per usare la somma automatica è il seguente.
    Dopo aver cancellato il contenuto della cella C5,

    1. seleziona le celle che vuoi sommare (in questo caso le celle da C1 a C4). Per selezionarle, clicca sulla cella C1 e tenendo premuto il tasto del mouse trascina in basso fino alla cella C4.
    2. Rilascia il tasto del mouse
    3. dalla barra degli strumenti standard clicca sull’icona somma automatica.

    FORMATTARE IN EURO

    Per inserire il simbolo dell’euro,

    1. seleziona la cella o il gruppo di celle desiderato
    2. nella barra della formattazione, clicca sul comando “euro”.

    Questo funziona se il contenuto della cella/e è un valore.
    Nell’inserire dei prezzi o valori in euro, conviene scrivere prima tutti i valori in
    numeri e poi selezionarli e dare loro il formato euro (o viceversa).

    GLI OPERATORI

    I simboli degli operatori che vengono usati in excel sono i seguenti:

    • + per l’addizione
    • - per la sottrazione
    • * per la moltiplicazione
    • / per la divisione
    • ^ per l’esponente.

    ORDINE DELLE OPERAZIONI

    Per non commettere madornali errori,
    è utile conoscere l’ordine delle operazioni.
    Prima vengono eseguite le operazioni di moltiplicazione e divisione
    e poi le operazioni di addizione e sottrazione.
    Facciamo un esempio pratico.

    Digita in A1 =5+10*2 e premi invio.

    Digita in A2 =(5+10)*2 e premi invio.
    Noterai che il risultato è diverso.
    Nella cella A1 viene eseguita prima la moltiplicazione 10*2 e poi viene
    sommato 5. Questo perché la moltiplicazione ha la precedenza
    sull’addizione.
    Nella cella A2, invece sono state inserite le parentesi,
    e quindi viene eseguita prima l’addizione 5+10 e poi il risultato viene
    moltiplicato per 2. Questo perché, le parentesi hanno la precedenza su tutti
    gli operatori.

    ALLARGARE LE COLONNE

    Per allargare una colonna,

    1. posiziona il puntatore del mouse nell’intersezione delle due colonne (sull’intestazione)
    2. quando il puntatore si trasforma in due doppie frecce divergenti
    3. clicca e tieni premuto il pulsante del mouse
    4. trascina a destra per allargare la colonna, oppure
    5. trascina a sinistra per restringerla.

    Autore: Gianni Crestani
    Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.10 – Spostarsi tra le celle e fissare i dati in Excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:12

LA CELLA ATTIVA

Quando si apre una nuova cartella di lavoro,
la prima cella attiva è la cella A1.
Ovvero, la cella attiva, è la cella che riceverà i dati digitati da tastiera.

Premi il “tasto cursore destro” da tastiera.

La cella attiva è ora la B1, e questo lo noti:

  1. dai bordi più spessi della cella
  2. dalla casella nome (a sinistra della barra della formula c’è scritto B1)
  3. dallo sfondo più scuro della colonna B e della riga 1.

Prova adesso a premere sui tasti cursori per rendere attive altre celle
del foglio, … e osserva come cambia il contenuto della casella nome e i riferimenti di
riga e di colonna.

Puoi attivare una cella, anche cliccandoci direttamente sopra con il
mouse.

SCRIVO E FISSO I DATI

Seleziona (rendi attiva) ora, la cella A1,
ed inizia a digitare

sto scrivendo su una cella

(non preoccuparti se il testo sconfina nella cella successiva).

Ora (a differenza di word) devi confermare i dati immessi, e lo puoi fare in
diversi modi:

  1. remi il tasto invio da tastiera o
  2. premi uno dei tasti cursore o
  3. clicca su un’altra cella o
  4. clicca sul segno di spunta verde nella barra della formula.

CANCELLO I DATI

Per cancellare il contenuto di una cella,

  1. seleziona la cella
  2. premi il “tasto canc” o
  3. premi il “tasto backspace” ed in seguito in tasto invio o
  4. digita subito il testo che deve essere sostituito ed in seguito premi il tasto invio.

MODIFICO E AGGIUNGO DATI

A volte non si vuole cancellare tutto il contenuto di una cella, ma si vuole
aggiungere o modificare parte di esso.
Per modificare il contenuto di una cella si deve entrare in modalità modifica
nei modi seguenti:

  1. fai doppio clicca sulla cella o
  2. seleziona la cella e premi il tasto F2 da tastiera o
  3. clicca sulla casella della barra della formula.

Ora sei in modalità modifica e questo lo noti nella barra di stato (in basso).
Per modificarne il contenuto puoi usare lo stesso sistema che usi per
modificare un testo da word (vedi Passo 3.2).

VEDO TUTTO IL FOGLIO!

Quando si apre un foglio di lavoro, non si vede tutto il foglio ma una piccola
parte di un foglio di 256 colonne e 65536 righe.
Per vedere la fine del foglio,

  1. premi e tieni premuto il “tasto CTRL”
  2. premi il “tasto cursore giù”.

In questo modo (se tutte le celle sottostanti alla cella attiva sono vuote) si
attiva la cella dell’ultima riga (della colonna della cella attiva).

Sempre tenendo premuto il “tasto CTRL”,
premi il “tasto cursore destro”.

In questo modo si attiva la cella relativa all’ultima riga dell’ultima colonna.

Per riportare in modo veloce la cella attiva su A1,

  1. premi e tieni premuto il “tasto CTRL”
  2. premi il “tasto HOME”.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.9 – Conoscere il foglio di lavoro di Excel

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:10

CALCOLARE ED ARCHIVIARE CON EXCEL

Eseguire calcoli, gestire le spese, creare archivi, rubriche
telefoniche, liste di libri, di CD o di ricette

Tutto questo lo puoi fare con un foglio elettronico.

Queste lezioni ti introducono all’uso del programma Microsoft
Excel 2003.

In alternativa al foglio elettronico Excel, potrai installare ed
usare gratuitamente il foglio elettronico Openoffice-Calc.

Quando apri il programma EXCEL, viene automaticamente aperta una CARTELLA DI LAVORO (da non
confondere con le cartelle “quelle gialle” per intendersi).
Per fare un paragone: quando apri Word, viene aperto un “Documento
vuoto”, mentre quando apri Excel, viene aperta una “Cartella di lavoro
vuota”.
Questa “cartella di lavoro” è inizialmente composta da n.3 FOGLI DI
LAVORO, e questo lo noti dalle “linguette” in basso a sinistra.
Il “foglio di lavoro” ATTIVO (quello in cui stai lavorando) si distingue dagli
altri per il colore uguale allo sfondo.

LE BARRE

Alla “cartella di lavoro” viene inizialmente assegnato il nome di Cartel1, e
questo lo noti sulla BARRA DEL TITOLO (la prima barra in alto).
Appena sotto, trovi la BARRA DEI MENU, dove si trovano tutti i comandi per lavorare con Excel.
La terza barra è la BARRA STANDARD dove si trovano alcuni comandi
della “barra dei menu”, rappresentati da piccole immagini (le ICONE).
La quarta barra è la BARRA FORMATTAZIONE, dove anche qui si trovano
alcuni comandi della “barra dei menu”.
Queste ultime due barre contengono comandi già esistenti nella barra dei
menu, ma sono più comodi e veloci da usare.
Nella BARRA DELLA FORMULA puoi vedere il contenuto delle celle e cosa
più importante, puoi comporre e vedere le formule.
La BARRA DI STATO si trova, invece in fondo al FOGLIO DI LAVORO, e
dà indicazioni sui comandi in uso.

CELLE, RIGHE E COLONNE

In mezzo c’è il foglio di lavoro vero e proprio, diviso in tante piccole CELLE.
Ogni cella (come per la “battaglia navale”) è identificata da una RIGA e una
COLONNA.
… Ed è in queste celle che inizierai a scrivere, testo, numeri e formule !

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ott 28 2008

Velocizzare l’apertura dei file word ed excel

Category: Office,UtilitàPaolo Leonardi @ 07:00

Quante volte vi è capitato di aprire un documento word o excel? Diverse milioni di volte probabilmente, tante abbastanza per non poterle più contare. Ogni volta che apriamo un documento word o excel, possiamo notare che il computer spesso e volentieri ci mette diversi secondi per aprire un singolo file e questo tempo aumenta proporzionalmente alle dimensioni del file.
Oggi vediamo un semplicissimo trucchetto per aprire in pochi istanti file word ed excel. Continua a leggere”Velocizzare l’apertura dei file word ed excel”

Tag: , ,


Sfoglia tutte le pagine del blog...

Tutti gli articoli...