La mobilitazione del web in soccorso di Haiti, serve anche il tuo aiuto

Pubblicato da Paolo Leonardi in: blogging, facebook, web 2.0

Dopo la recente spaventosa catastrofe che ha sconvolto Haiti il mondo del web si è mobilitato per apportare le prime notizie dalle zone terremotate, testimonianze di superstiti, di gente qualunque che cercava aiuto in quello che era l’unico mezzo rimastogli a disposizione, ovvero internet.
Con le linee elettriche e telefoniche interrotte, non è difficile immaginare le enormi difficoltà nelle comunicazioni che si sono andate a sommare ad una situazione già tragica.
Da “canale prioritario” è servito nei primi momenti dopo il terremoto
Twitter
attraverso il quale il mondo è venuto a conoscenza dei fatti, si sono potute diffondere le prime notizie dalla zona del disastro e soprattutto tramite il quale hanno avuto una straordinaria diffusione iniziative di beneficienza da ogni parte del mondo.
Lo stesso blog ufficiale di Twitter ha scelto di dar voce, attraverso un articolo di Biz Stone, a tutte le maggiori iniziative di sostegno ai terremotati che si sono diffuse sulla piattaforma di microblogging
chiaro segno di quanto la situazione sia seria.
L’Italia chiaramente non resta a guardare! Di fronte alla mobilitazione mondiale anche il nostro paese sta rispondendo mettendo in gioco tutta la solidarietà che la situazione richiede.
L’agenzia italiana di risposta alle emergenze (agire) ha lanciato una sua
raccolta fondi ufficiale per Haiti
attraverso donazioni a vario titolo, che stanno riscontrando un grande successo, ma che è necessario diffondere ancor di più, perché tutti sappiano, perché tutti possano nel loro piccolo contribuire.
Per tutti coloro che frequentano i social network, Facebook in particolare, anche lì è attivo il canale di AGIRE nella
pagina ufficiale di AGIRE su Facebook
attraverso cui ricevere aggiornamenti in tempo reale, notizie sullo stato della raccolta fondi e molto altro ancora.
Per concludere, avete finito di leggere l’articolo, bene, ora prendete il cellulare o il telefono di casa e mandate un sms del valore di 2€ al 48541 da telefoni Tim, Vodafone e numerazioni Telecom.
Un messaggino da 2€ per noi non è niente, ma inviandolo tutti si avranno milioni di sms e sarà una straordinaria dimostrazione di quanto possa essere fantastica la solidarietà degli italiani.
NOTA: gli sms potranno essere inviati fino al 31 gennaio 2010 ed inviarli è assolutamente sicuro, non ci sono abbonamenti o “fregature” di nessun genere, perciò non c’è motivo per non AGIRE!

Condividi su:
Se il blog ti piace diventa nostro fan su Facebook risolvi i tuoi problemi con il computer sul forum Ricevi gli articoli via email

Autore

Paolo Leonardi è un giovane geek e blogger non vedente, appassionato di accessibilità ed usabilità del web, SEO, IT security e informatica e tecnologia in generale. È pianista diplomato in conservatorio e studente del 5° anno di giurisprudenza. Puoi aggiungerlo al tuo network professionale su LinkedIn o come amico su facebook o seguirlo su twitter

Tag:

Leggi anche:

Un Commento a “La mobilitazione del web in soccorso di Haiti, serve anche il tuo aiuto”

  1. La mobilitazione del web in soccorso di Haiti, serve anche il tuo aiuto | Facebook-Mania scrive:

    [...] vedere il post originale qui Mi piace Non mi piace [...]

Rispondi