Ritocchi delle foto on line con Picfull

Pubblicato da Giulio G. Pedaci in: Applicazioni online

Oggi facciamo una piccola digressione e analizziamo un software di ritocco on-line completamente gratuito. Sto parlando di Picfull.
Questo software ci è stato segnalato dallo stesso autore.
Una volta entrati nel sito, veniamo invitati, con una grafica semplice e intuitiva, a caricare una foto dal nostro computer, per entrare successivamente nel secondo step: la personalizzazione guidata tra alcuni filtri, combinabili tra loro. Ci sono 16 filtri che variano dall’effetto seppia, all’effetto vintage; dall’acquerello, alla posterizzazione. Tutti i filtri sono personalizzabili a seconda delle nostre esigenze, con delle barre a scorrimento che regolano la potenza e il dettaglio degli interventi. Ne ho provati alcuni per voi. Il programma è un bel giochino, fatto per chi, non avendo programmi specifici, si vuole divertire a cambiare le proprie foto. Naturalmente stiamo parlando di effetti che esulano il fotoritocco vero e proprio, ma il divertimento, per chi ha la pazienza di provare tra i vari filtri, modificandone le opzioni e magari combinando più effetti, è assicurato. Piccola nota dolente: le foto verticali, vengono visualizzate e successivamente salvate in orizzontale. Ma è un problema che, finché non verrà risolto, è facilmente risolvibile.
Una volta deciso il risultato finale, basta clikkare su di un bottone molto evidente “Save” e a quel punto l’elaborazione vera e propria parte in streaming, con successiva comunicazione al download sul proprio computer. Una cosa interessante da segnalare, è la possibilità di inviare direttamente ai nostri account  Facebook e Twitter o via mail, il risultato delle nostre elaborazioni. Segnalo un’altro piccolo bug, che mi si è presentato 2 volte su di una quindicina di prove: il file elaborato veniva salvato in bassa risoluzione. Altra nota di demerito, secondo il mio punto di vista, è la completa perdita di informazione circa il profilo di partenza della foto. Se noi, cioè, carichiamo un file con profilo sRGB, ci ritorna salvato senza tag. Non è gravissimo, ma andrebbe sistemato.
E’ chiaro che stiamo parlando di un giochino rispetto a Photoshop, ma è anche evidente che non sempre dobbiamo far ricorso a programmi blasonati, se non abbiamo esigenze particolarmente professionali. Per cui, per chi ha voglia di divertirsi, ma non ha il tempo e i soldi per programmi più strutturati, ecco che Picfull fa al caso vostro.
Ciao da Giulio

Condividi su:
Se il blog ti piace diventa nostro fan su Facebook risolvi i tuoi problemi con il computer sul forum Ricevi gli articoli via email

Autore

Giulio G. Pedaci Giulio Giuseppe Pedaci è specializzato nella post-produzione fotografica, lavoro che svolge da circa 20 anni. Mette a disposizione la sua esperienza anche tramite videotutorial sul suo blog (http://www.ritoccando.com/blog) e nel suo canale YouTube (http://www.youtube.com/user/Ritoccando)

Tag:

Leggi anche:

Rispondi