Visualizza articoli della categoria:

set 05 2011

Come configurare Word 2010 per automatizzare il salvataggio in locale

Category: Office,TrucchiDiana Longa @ 08:30

“Come evitare di perdere i documenti su cui sto lavorando?”
Mai capitato di stare ore ed ore a lavorare su un documento Word? Sicuramente sì, allora conoscerai la sgradevole sensazione di perdere tutto il lavoro fatto, specie quando con delle piccole accortezze tutto ciò si sarebbe potuto evitare.
Microsoft word oltre ad essere un programma di scrittura, può essere usato per lavorare su documenti “remoti”, ovvero documenti che si trovano su altri dispositivi esterni. Agli utenti che lavorano con documenti remoti può capitare di perdere la “connessione” dal dispositivo in cui si trova il documento utilizzato.
Questo è molto fastidioso, pertanto per evitare la perdita di dati ed il relativo tempo per il ripristino, Word offre la possibilità disalvare automaticamente copie di nostri documenti remoti . Come fare?
Continua a leggere”Come configurare Word 2010 per automatizzare il salvataggio in locale”

Tag:


ago 05 2009

5.6 – Copiare, incollare, cambiare le dimensioni e lo stile del testo

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 14:01

COPIARE

A volte è molto noioso riscrivere parole o intere frasi già scritte.
Word (ma non solo Word, ma qualsiasi altro programma), ti permette di
copiare parole, frasi o interi documenti con i comandi COPIA ed INCOLLA.

Apri l’applicazione (programma) Microsoft Word e nel documento
appena aperto, scrivi il seguente testo:

Classifica
primo classificato: Topolino
secondo : Pippo
terzo : Paperino
quarto : Zio Paperone
quinto : Qui, Quo, Qua.

A questo punto, devi copiare la parola classificato,
senza riscriverla, ma usando i comandi copia ed incolla.
Per fare questo, segui le seguenti istruzioni:

  1. seleziona la parola o frase (in questo caso: classificato),
  2. clicca sul comando (icona) “copia” (ctrl+c)
  3. posiziona il cursore dove deve essere copiata la parola (in questo
    caso a sinistra dei due punti :)
  4. clicca sul comando (icona) “incolla” (ctrl+v)

In questo caso, poiché devi incollare più volte la parola classificato,
dopo aver eseguito il comando incolla,
non è necessario ripartire dalla prima istruzione,
ma puoi tranquillamente partire dalla terza istruzione,
ovvero posiziona il cursore e clicca su “incolla”.
Salva il documento nominandolo copia e incolla.

DIMENSIONARE IL CARATTERE

Chiudi il documento precedente. Aprine uno nuovo e scrivi la seguente
frase:

Microsoft Word è un programma di elaborazione testi

Ora per cambiare il formato della frase nel modo seguente:

  1. Seleziona “Microsoft Word”
  2. clicca sull’icona dimensione carattere (sul triangolino nero a destra
    del numero)
  3. dal menu che compare clicca su un numero (16 in questo caso).

CAMBIARE TIPO DI CARATTERE

Continuando l’esempio precedente, vediamo ora come cambiare lo stile del
carattere.

  1. Seleziona “Microsoft Word”
  2. clicca sull’icona tipo di carattere (sul triangolino nero a destra di
    “Times new roman” o “Arial” o altro…)
  3. dal menu che compare clicca su un tipo di carattere (“Comic Sans” in
    questo caso).

Salva il documento nominandolo caratteri.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag: ,


ago 05 2009

5.4 – Salvare, chiudere ed aprire i documenti

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 13:55

Salvare

Ora che sai come scrivere, vorrai sapere come SALVARE il lavoro (il testo)
che hai creato.
Perché salvare? Devi sapere che quello che viene scritto sul monitor, viene memorizzato
nella memoria RAM.
Quando il computer viene spento, tutto il contenuto della memoria RAM si
svuota.
Pertanto per poter rivedere sul tuo computer il testo che hai scritto (e
qualsiasi altro lavoro) devi SALVARLO.
Salvare, significa quindi, memorizzare i dati in una UNITA’ DISCO.
Questa operazione la devi eseguire spesso, anche ogni cinque minuti.
Questo perché se dopo aver lavorato sul computer per molte ore e senza
eseguire un salvataggio, viene a mancare la corrente o si blocca il pc, tutto
quel lavoro lo devi rifare da capo.
Per salvare un documento word:

  1. clicca su “File” (dalla barra dei menu, alt+f)
  2. e (dal menu che appare) clicca su “Salva”.
  3. Appare una finestra che propone
    • di salvare il tuo documento word all’interno della cartella documenti (salva
      in: documenti);
    • di nominare il tuo documento doc1 (Nome file: doc1).
      Per ora queste impostazioni ti possono andare bene e quindi,
  4. clicca sul pulsante “Salva” (in basso a destra della finestra).
    Bene, hai salvato il tuo primo documento.

SALVARE USANDO L’ICONA SALVA

Ora puoi aggiungere al documento delle frasi, tipo:

Ora eseguo delle modifiche al documento

e salvare quindi le modifiche in questo modo:

  1. clicca su file e poi su salva oppure,
  2. clicca direttamente sull’icona salva dalla barra del menu.

Cosa succede? … Apparentemente nulla,
ma in realtà il computer ha eseguito l’operazione di salvataggio in modo
“automatico”.
Ha aggiornato il documento “doc1” all’interno della cartella “documenti”.

Per salvare più velocemente? Basterà premere shift+f12 e la prima volta apriremo la schermata di salvataggio dove scegliere il nome del file, il formato, la destinazione del file, mentre poi dopo aver salvato il file almeno una volta, premendo la combinazione tasti, salveremo in un istante il lavoro svolto fino ad ora.

CHIUDERE UN DOCUMENTO

Per chiudere il documento,

  1. alla barra del menu, clicca su “File”, quindi su “Chiudi”,
  2. oppure clicca sull’icona ( x ) in alto a destra (ce ne sono due ! Clicca su
    quella più bassa, altrimenti chiudi l’intero programma).

Hai ora davanti uno schermo grigio.
Il programma word è attivo ma non c’è nessun documento aperto.

DIMENTICARSI DI SALVARE … NO PROBLEM!

Se provi ora ad aggiungere qualche altra frase, tipo:

Continuo a modificare il documento ,

e provi a chiudere la finestra dimenticandoti di salvare,
il documento non viene subito chiuso,
ma Word ti avverte che ci sono state delle modifiche e ti propone di:

  1. salvarle (clicca su “Si”).
  2. on salvarle (clicca su “No”).
  3. annullare il comando “Salva” (clicca su “Annulla”).

Anche per chiudere abbiamo una via alternativa, molto molto veloce: premeremo alt+f4 e potremo chiudre.

APRIRE UN NUOVO DOCUMENTO

Per aprire un documento nuoovo,

  1. dalla barra del menu, clicca su “File”
  2. quindi clicca su “Nuovo”
  3. dalla finestra di dialogo clicca sul pulsante “Ok” in basso a
    destra, oppure più semplicemente, clicca sull’icona “Nuovo documento vuoto” (sulla barra degli strumenti standard).
    Prosegui seguendo il prossimo esercizio.

Alternativamente possiamo premere la combinazione tast ctrl+n per aprire il nuovo documento.

Testiamo ora quello che abbiamo imparato riguardo il salvataggio, l’apertura ecc… di documenti:

  1. Scrivi la seguente frase:

    Ho aperto un nuovo documento.

  2. Salva il documento nella cartella “Documenti” e nominalo “doc2”.
    Per eseguire questa operazione: clicca su “File” e poi su “Salva”;
    Ora clicca sulla casella bianca a destra di “nome file”, cancella il suo
    contenuto e scrivi doc2. Non dimenticare di cliccare sul comando salva a
    destra della casella “nomefile”.
  3. Chiudi il documento (solo il documento e non il programma).
    Hai ancora davanti uno schermo grigio.

APRIRE UN DOCUMENTO ESISTENTE

Per aprire un documento esistente (ad esempio il documento doc2),

  1. dalla barra del menu, clicca su “File”, quindi su “Apri”, oppure
  2. clicca sull’icona “Apri” sulla barra degli strumenti standard
  3. dalla finestra di dialogo seleziona con un clic il documento “doc2”,
  4. clicca quindi sul pulsante “Apri” in basso a destra, oppure clicca due volte in rapida successione sul documento da aprire.

Per aprire un documento premiamo ctrl+o e poi potremo scegliere il file cercando nelle varie cartelle.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag: ,


ago 05 2009

5.2 – WORD 2003

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 13:51

Il programma di elaborazione testi per eccellenza è WORD .
Con questo programma (che fa parte del pacchetto Office di Microsoft) si
possono redigere interi libri, completi di immagini e tabelle, note, intestazioni
e gestire il tutto in modo molto facile e automatico.

Nell’esporre le istruzioni di come usare un elaboratore testi, farò riferimento
al programma Word semplicemente perché è il programma più diffuso.
Le istruzioni che sono qui descritte (specialmente quelle di base), sono
comunque comuni a tutti i programmi di elaborazione testi.

APRIRE WORD

Iniziamo quindi ad aprire il programma.

  1. Clicca su “start” o premi il tasto windows
  2. posiziona il puntatore su “Tutti i programmi”
  3. clicca su “Microsoft Word”.

DOCUMENTO WORD

Appare la finestra del programma ed automaticamente si apre un DOCUMENTO vuoto (bianco).
Facendo un paragone, è come se venisse posata sulla scrivania la macchina
da scrivere (il programma Word) e automaticamente venga infilato un foglio
bianco (documento) su di essa.
Un documento di Word non è un unico foglio ma potrà diventare un intero
libro di 10, 100, 1000 e più pagine.
Quindi Word è un programma (macchina da scrivere),
e un documento word è l’opera creata dal programma Word.

BARRA DEL TITOLO

A questo documento il programma dà un nome (un titolo) e lo nomina
“documento1″.
Questo nome lo vedi scritto in alto sulla BARRA DEL TITOLO o lo puoi ascoltare, per i non vedenti, premendo la combinazione tasti di jaws insert+t.
dove si trovano anche i pulsanti di controllo finestra (riduci a icona,
ingrandisci/ripristina e chiudi).

BARRA DEI MENU

Appena sotto la barra del titolo trovi la BARRA DEI MENU,
nella quale ci sono tutti i comandi che permettono di gestire il documento. Basterà premere il tasto”alt” per accedere a questa barra e muoversi poi con le frecce nei vari menu, file, modifica, visualizza, ecc….

BARRA DEGLI STRUMENTI STANDARD FORMATTAZIONE

Più sotto c’è la BARRA DEGLI STRUMENTI STANDARD e la BARRA
DELLA FORMATTAZIONE .
Queste contengono alcuni comandi che già esistono nella barra dei menu
ma sono più comodi da usare.

RIGHELLO – BARRE DI SCORRIMENTO – DOCUMENTO

Trovi poi il RIGHELLO (la barra con i numerini) che indica le misure del
foglio e serve anche per gestire il testo.
Le BARRE DI SCORRIMENTO ORIZZONTALE E VERTICALE vengono
usate per scorrere il testo quando la finestra non permette di vedere l’intero documento in un unica schermata.
Infine al centro trovi il DOCUMENTO (foglio bianco) nel quale puoi subito
iniziare scrivere.

BARRA DI STATO

Un’ultima componente, ma non per questo ultima di importanza, è la
BARRA DI STATO.
Quest’ultima, si trova in fondo alla finestra, dove potrai leggere informazioni
sul documento, informazioni relative ai comandi in uso, oltre ad alcuni
ulteriori comandi.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag:


ago 05 2009

5.1 – Scrivere testi

Category: Primi passi con il computerPaolo Leonardi @ 13:48

Introduzione

Per scrivere una lettera, un libro, una tesi, o un semplice
cartello “Non Fumare” occorre un programma di elaborazione
testo.

Queste lezioni fanno riferimento al programma più conosciuto:
Microsoft Word 2003, ma ciò che è importante conoscere è il metodo per la gestione dei testi, in quanto tutte le opzioni che ci offre poi il programma (e sono tantissime), le possiamo scoprire leggendo l’apposita guida.
Un altro elaboratore di testi è Openoffice-Writer (gratuito) molto
simile a Word.

Per scrivere del semplice testo con il computer, si
può tranquillamente usare dei programmi che
vengono installati insieme al sistema operativo.
Su windows troviamo BLOCCO NOTE e
WORDPAD.
Il Blocco note, come dice il nome è un semplice foglio di appunti sul quale
possiamo scrivere semplicemente delle note ed eventualmente stamparle.
Ha il vantaggio di occupare poco spazio di memoria.
Lo troviamo o dal menù di avvio, tutti i programmi, accessori, svago, blocconote oppure, molto più semplicemente, andiamo in start, esegui e scriviamo “notepad”, dopodiché diamo invio e apriremo il nostro editor.

Con Wordpad oltre a scrivere del testo, si può modificarlo, ingrandendo
alcuni caratteri, allineando il testo, colorandolo, eseguire alcune piccole
modifiche.

Nota per i non vedenti: nelle sezioni che seguono non ci soffermeremo più di tanto sui singoli comandi per lo screen reader, dato che è presente una sezione apposita nella guida di Jaws, dedicata a Word.

Autore: Gianni Crestani
Revisore: Paolo Leonardi

Tag: ,


giu 12 2009

Come ricercare documenti pdf, word, powerpoint, excel sul web in maniera semplicissima

Category: Pdf,Siti UtiliPaolo Leonardi @ 13:06

Quante volte ci è capitato di ricercare su google un particolare tipo di documento? Un file word, un pdf, una presentazione powerpoint, immagini e altro… Abbiamo navigato fra pagine e pagine di google, senza però trovare quello che cercavamo! Allora come risolvere il problema?
Per utenti non esperti o che comunque non hanno dimestichezza con le impostazioni avanzate di google, un gruppo di sviluppatori italiani ha realizzato
Gdocu – Il cerca documenti
Vediamo di cosa si tratta! Continua a leggere”Come ricercare documenti pdf, word, powerpoint, excel sul web in maniera semplicissima”

Tag: , , ,


mag 20 2009

Allarme sicurezza sulle versioni di Office 2010 che circolano via torrent

Category: Office,Sicurezza & PrivacyPaolo Leonardi @ 13:15

I più assidui frequentatori del web sanno probabilmente che è imminente l’uscita di Microsoft Office 2010 e Windows 7 e che sui siti di torrent ne girano già alcune versioni. Gli utilizzatori di software come bittorrent o altri di file sharing in queste occasioni tendono a farsi prendere facilmente la mano e, spinti dalla curiosità per qualcosa di nuovo, non esitano a scaricare.
Dall’altra parte però i cracker di questo ne approfittano e non possono che farne un motivo in più per infestare le reti torrent di virus e fake di vario genere. Continua a leggere”Allarme sicurezza sulle versioni di Office 2010 che circolano via torrent”

Tag: , , ,


dic 07 2008

Come proteggere i documenti Office e OpenOffice

Category: Office,protezione dati,Sicurezza & PrivacyTalento Gabriele @ 10:03

Oggi vi parlo di una funzione, a volte difficile da trovare, ma sempre presente nelle versioni Office e OpenOffice, che permette di crittografare, con pochissimi click, il documento che abbiamo realizzato. Una funzione davvero utile e comoda da eseguire perché non necessità l’installazione di software esterni. Continua a leggere”Come proteggere i documenti Office e OpenOffice”

Tag: , , ,


ott 28 2008

Velocizzare l’apertura dei file word ed excel

Category: Office,UtilitàPaolo Leonardi @ 07:00

Quante volte vi è capitato di aprire un documento word o excel? Diverse milioni di volte probabilmente, tante abbastanza per non poterle più contare. Ogni volta che apriamo un documento word o excel, possiamo notare che il computer spesso e volentieri ci mette diversi secondi per aprire un singolo file e questo tempo aumenta proporzionalmente alle dimensioni del file.
Oggi vediamo un semplicissimo trucchetto per aprire in pochi istanti file word ed excel. Continua a leggere”Velocizzare l’apertura dei file word ed excel”

Tag: , ,


ott 13 2008

Ease Pdf to Text Extractor: convertire in pochi istanti file pdf in file di testo

Category: Conversione,PdfPaolo Leonardi @ 07:00

Spesso può capitare di avere sottomano un file pdf e per un motivo o per un altro, di doverlo convertire in file di testo, per esempio per poter fare delle modifiche al file.
Quello che vi presento oggi è un programma che in pochi istanti farà la conversione per noi. Vediamo come funziona. Continua a leggere”Ease Pdf to Text Extractor: convertire in pochi istanti file pdf in file di testo”

Tag: , , ,


Sfoglia tutte le pagine del blog...

  • Page 1 of 2
  • 1
  • 2
  • >
Pagina successiva »Tutti gli articoli...